-->
HOME      RECENSIONI      SERIE TV      RUBRICHE      CONTATTI      AFFILIAZIONI      TBR


giovedì 22 settembre 2016

RECENSIONE "RED, BLUE & GREEN"

Ciao a tutti! Dopo aver divorato letto la Trilogia delle gemme di Kerstin Gier, dovevo assolutamente scriverci una recensione. Quindi eccoci qui! Era da tantissimo tempo che volevo leggere questi romanzi, ma sono riuscita soltanto ora a recuperarli. E niente, spero vi convinca a leggere questa meravigliosa trilogia *-*



REDBLUE & GREEN
Autore: Kerstin Gier
Editore: Corbaccio

VOTO: ★★★

TRAMA: Per l'amica Leslie, Gwendolyn è una ragazza fortunata: quanti possono dire di abitare in un palazzo antico nel cuore di Londra, pieno di saloni, quadri e passaggi segreti? E quanti, fra gli studenti della Saint Lennox High School, possono vantare una famiglia altrettanto speciale, che da una generazione all'altra si tramanda poteri misteriosi? Eppure Gwen non ne è affatto convinta. Da quando, a causa della morte del padre, si è trasferita con la mamma e i fratelli in quella casa, la sua vita le sembra sensibilmente peggiorata. La nonna, Lady Arisa, comanda tutti a bacchetta con piglio da nobildonna e con l'aiuto dell'inquietante maggiordomo Mr Bernhard, e zia Glenda considera lei, Gwen, una ragazzina superficiale e certamente non all'altezza del nome dei Montrose. E poi c'è Charlotte, sua cugina: capelli rossi, aggraziata, bravissima a scuola e con un sorriso da Monna Lisa. È lei la prescelta, colei che dalla nascita è stata addestrata per il grande giorno in cui compirà il primo salto nel passato. Charlotte si dà un sacco di arie, ma Gwen proprio non la invidia: sa bene che si tratta di una missione pericolosissima non solo per la sua famiglia ma per l'umanità intera, e da cui potrebbe non esserci ritorno. E non importa se Charlotte non viaggerà sola ma sarà accompagnata da un altro prescelto, Gideon de Villiers, occhi verdi e sorriso sprezzante... Gwen non vorrebbe davvero trovarsi al suo posto. Per nulla al mondo...








Comincio subito con gli aspetti che mi hanno fatta innamorare di questa trilogia. Dunque, prima di tutto la trama: personalmente adoro i romanzi che trattano di viaggi nel tempo, in più in questa trilogia è trattato in modo stuzzicante e divertente, in modo da appassionare il lettore fino all'ultima pagina. Fin dal primo volume, Red, la vicenda narrata si rivela intrigante e ricca di emozioni, condita con una storia d'amore che affronteremo più avanti nella recensione. 

Grazie allo stile conciso e vivace dell'autrice, il lettore viene subito a conoscenza dei meccanismi dei viaggi nel tempo e della setta che li controlla: i Guardiani. Vengono anche presentate le prime contraddizioni e i primi dubbi della protagonista e di altri, su cui ruoteranno i libri successivi. Passando ai personaggi, ho trovato un po' banali i ruoli di Gwen e Gideon e con loro la loro storia d'amore. Gwen d'altra parte è un personaggio divertente e sarcastico, un po' impacciata, che nel corso della storia si riscatta con interventi e pensate che faranno poi cambiare idea su di lei. Gideon mi permetto di presentarlo come il tipico belloccio forte e capace in tutto che, ovviamente, fa cadere ai suoi piedi tutte le ragazze. Tuttavia, approfondendo la lettura, ho rivalutato un pochino il personaggio, in determinati punti della narrazione. Non posso fare spoiler :(

Purtroppo non ho apprezzato appieno la loro storia d'amore, perché mi è sembrata abbastanza forzata. In tutti i libri i pensieri prevalenti nella testa di Gwen sono riguardanti il suo rapporto con Gideon, e non il casino in cui è finita e che potrebbe costarle la vita. Insomma, è la tipica storia d'amore di un tipico fantasy adolescenziale, ma è perfettamente dosata all'interno del romanzo insieme a un mix di avventura, fantasia e mistery che appassiona tantissimo. 

Leslie, la migliore amica di Gwen, è praticamente il mio personaggio preferito. Nonostante sia una parte secondaria e non la protagonista, è descritta perfettamente e la sua figura compare egualmente in tutti i libri, cosa che invece non mi aspettavo proseguendo nella storia. Infatti, mentre l'amica in preda alla tempesta ormonale si strugge per Gideon, sarà lei a cercare in tutti i modi di risolvere la situazione e salvare Gwen. Ho apprezzato molto anche il suo rapporto con Gwen, la fiducia e l'affetto reciproco che si dimostrano a vicenda nel romanzo.

Personalmente credo che il primo romanzo sia il più bello insieme a Green. E' introduttivo, quindi non vi è molta azione, ma è molto scorrevole e divertente e ho trovato molto interessanti le spiegazioni riguardo i viaggi nel tempo. L'ultimo invece è il più appassionante in termini di avventura e azione, in cui si tirano le fila tessute nei romanzi precedenti per scoprire la verità.

Un'altra cosa che mi ha lasciata di stucco è stata il finale, a parer mio quasi tirato via di fretta, come se l'autrice avesse scaduto il tempo per concludere il romanzo. Non me lo aspettavo di certo, dopo la trama e le vicende così intricate

In conclusione, consiglio tantissimo questa trilogia agli indecisi. Tralasciando questi piccoli difetti, i romanzi sono davvero appassionanti e la lettura è molto leggera e scorrevole, niente di impegnativo insomma. 

● ● ●





4 commenti:

  1. Ciao^^, questa trilogia mi è stata proposta, non so quante volte...ma un numero considerevole ahah, dalla mia sorellona quando ancora abbracciava questo genere (prima di interromperlo con il giallo e l'horror...due generi a mio parere discutibili >.<) Non gli ho mai dato una possibilità ai libri della Gier e non penso di dargliela ora. Al momento sto trascurando in fantasy T.T Forse in futuro, chissà... Sono contenta che ti sia piaciuta la serie (ovviamente i primi sono sempre i migliori eheh) <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! Anche io, come te, prima di leggere questa trilogia stavo trascurando abbastanza il fantasy, che invece è il mio genere preferito (ovviamente quello classico, quindi Tolkien, Lewis e compagnia). Tuttavia con questa serie mi sto riappassionando al genere! Non brilla certo di originalità, ma è stata una lettura molto piacevole e te la consiglio :)
      In più della Gier avevo già letto Silver, che mi è spiaciucchiato ma non sono andata avanti con la serie. Però il suo stile mi piace molto!
      Grazie per il commento <3

      Elimina
    2. Figurati^^ Quando sarò ispirata al Fantasy, questa sarà la prima serie che leggerò <3

      Elimina
  2. Awwwww ne sono feliceeee!! Poi fammi sapere se ti è piaciuta ❤️

    RispondiElimina